contattaci

Rome Call for AI Ethics: la Responsabilità dell’Educazione

The “good” Algorithm? Artificial Intelligence. Ethics, Law, Health

 

Oggi è stata lanciata la Rome Call for AI Ethics, unazione promossa dalla Pontificia Accademia per la Vita e immediatamente condivisa da organizzazioni internazionali, istituzioni, mondo accademico e imprese a livello globale. Il testo affronta con ampiezza di visione e con una consapevolezza spigolosa la responsabilità che ci troviamo oggi a dover affrontare: abbiamo bisogno di stimoli, di strumenti di sollecitazione del pensiero, di orizzonti sfidanti, finanche di provocazioni, per gestire la rivoluzione tecnologica di cui siamo, contemporaneamente, artefici e destinatari. 


The “good” Algorithm

Il documento evidenzia come l
impatto dellintelligenza artificiale abbia oggi determinato un profondo cambiamento nel modo in cui lumanità conosce se stessa ed interpreta la realtà. Tra i tanti temi che vengono enucleati, in un percorso che fonda lidea di good algorithm” su etica, educazione e diritti, emerge certamente linterconnessione tra bene dellumanità e rispetto del pianeta in cui vive. Da un certo punto di vista, è facile riconoscere la volontà di trasferire, nellambito dellintelligenza artificiale, la visione di unecologia integrale già descritta nella lettera enciclica Laudato si del 2015, in cui emergevano il superamento della dicotomia ingannevole tra centralità delluomo e tutela ambientale, la necessità della riflessione produttiva sulla giustizia intergenerazionale e linclusione sociale come spazio della responsabilizzazione individuale. Parlare, oggi, di antropocentrismo dellintelligenza artificiale, significa innanzitutto lasciar emergere la centralità della responsabilità umana nellesercizio del libero arbitrio. 


Il ruolo chiave dell’Educazione

La Rome Call for AI Ethics, che profila i confini della riflessione etica a partire dalla Dichiarazione universale dei diritti umani, sottolinea ripetutamente linterconnessione tra diritti umani e diritti dellambiente, in piena coerenza con le strategie di perseguimento degli Obiettivi Globali per lo Sviluppo Sostenibile. Allinterno di questa cornice concettuale descrive con evidenza il ruolo necessario e prioritario delleducazione e di un suo radicale ripensamento, non solamente nella ridefinizione dellorizzonte nozionistico, bensì nel ripensamento della finalità stessa del processo educativo. I temi dellinclusione sociale, dellintelligenza artificiale come strumento abilitante, della vulnerabilità sociale in un orizzonte di accelerazione culturale e tecnologica, si intersecano a formare un quadro chiaro, complesso, sfidante, che ci chiama, oggi, ad accettare la nostra responsabilità, nel nostro caso come individui e come impresa.

Occorre identificare un sistema valoriale che ci consenta di mettere in atto quella che viene definita unALGOR-ETICA, basata, secondo la proposta vaticana, su 6 principi fondamentali:

  • transparency
  • inclusion
  • responsibility
  • impartiality
  • reliability
  • security & privacy

Dobbiamo accettare la sfida quotidiana di una trasformazione che deve essere guidata, e non subita, nel rispetto di valori e responsabilità che non possono concedere seconde occasioni. Ognuno ha la possibilità di contribuire al bene comune, al di là della retorica e delle comode semplificazioni, promuovendo un pensiero critico e la diffusione di prospettive consapevoli.

 

La conoscenza come responsabilità, l’educazione come dovere
Siamo fieri di aver lanciato, il 13 settembre 2019, il Manifesto della Razionalità Sensibile, in cui abbiamo affermato la centralità dellessere umano come primo custode del pianeta in cui viviamo, come libero artefice del proprio destino, anche in un orizzonte di apparente tecnocentrismo.

Siamo ancora più orgogliosi di aver lanciato, il 24 gennaio 2020, De arte intelligendi – Libro bianco sulla didattica dellintelligenza artificiale, che nei prossimi mesi avremo modo di promuovere a livello nazionale ed internazionale.  

Crediamo nella responsabilità dellessere umano verso lambiente in cui vive e verso lumanità intera.

Siamo grati di poter accogliere queste nuove sollecitazioni, consapevoli di doverle rielaborare e tradurre in strumenti che permettano, ancora una volta, di rendere limpresa un agente fondamentale di trasformazione.  

 

ROME CALL FOR AI ETHICS